top of page
  • Cristina Maderni

Fiduciari Ticinesi cambio al vertice

Corriere del Ticino 28 maggio 2008

ECONOMIA / a cura di Roberto Giannetti


Cristina Maderni è stata nominata Presidente della Federazione FTAF



Cristina Maderni è stata nominata ieri Presidente della Federazione Ticinese delle Associazioni di Fiduciari (FTAF). La Federazione è stata costituita nel 1992 come «mantello» per raggruppare le sei associazioni di categoria presenti nel Canton Ticino. Esse sono: l’Associazione Svizzera dei Gestori di Patrimoni (ASG); la Camera Fiduciaria, Camera svizzera degli esperti contabili, fiduciari e fiscali; l’Unione Svizzera dei Fiduciari (USF); l’Associazione dei Contabili-Controller diplomati federali (ACF); l’Associazione Svizzera dei Fiduciari Immobiliari (SVIT) e l’Ordine dei commercialisti del Canton Ticino (OCCT). Cristina Maderni, titolare dell’ufficio fiduciario Primafid di Lugano, occupa attualmente la carica di Presidente dell’Ordine dei commercialisti del Cantone Ticino (una delle sei associazioni che compongono la Federazione), ed è membro dell’Ufficio presidenziale della Camera di Commercio. Da-to che la Federazione rispetta l’autonomia delle singole Associazioni, essa si occupa principalmente di coordinare e promuovere attività che abbiamo rilevanza in più ambiti e non siano quindi pretta-mente di pertinenza di una singola Associazione, definendo e promuovendo gli interessi comuni. Per quanto concerne i singoli campi specifici, la Federazione ha sempre sostenuto il principio dell’autonomia gestionale dei propri membri, i quali decidono autonomamente i requisiti per l’affiliazione dei membri, svolgendo un esame qualitativo che rappresenta una garanzia circa la professionalità e la serietà dei membri. Notiamo inoltre che nel Cantone Ticino esiste un Albo dei Fiduciari, istituito sulla base della legge Cantonale sull’esercizio della professione di Fiduciario del 18 giugno 1984. La Legge è l’unica nel suo genere a livello nazionale e implica che l’autorizzazione ad esercitare la professione è sottoposta all’esame dell’autorità di vigilanza, e deve ricevere fra l’altro all’approvazione finale del Consiglio di Stato. Abbiamo posto qualche domanda a Cristina Maderni per capire quali sono i temi che la Federazione dovrà affrontare prossimamente.



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Corriere del Ticino 21 novembre 2022 La Domenica del Corriere / Il mercato del lavoro e i salari del prossimo anno sono stati al centro di un vivace botta e risposta tra il presidente dell’AITI Olivie

Corriere del Ticino 27 agosto 2022 L’OPINIONE / CRISTINA MADERNI / deputata PLR in Gran Consiglio AVS è in pericolo! In assenza di un rapido intervento, i suoi conti sono destinati a registrare defici

bottom of page